medclima

Il Dipartimento Energia e Ambiente dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma è promotore del progetto MedClima (Climate alliance for Mediterranean cities, Alleanza per il Clima delle Città del Mediterraneo), che si pone in continuità con altre iniziative promosse, negli anni scorsi, dalla Commissione Europea.

Il progetto ha come obiettivo la costituzione di una Rete di Città del Mediterraneo, energeticamente consapevoli, aderenti al Covenant of Mayors dell’Unione Europea, ai quali offrire strumenti innovativi di sensibilizzazione, orientamento e assistenza nell’attività di progettazione e realizzazione dei Sunstainable Energy Action Plan.

Nella figura seguente sono sintetizzate le azioni orizzontali che il progetto MedClima attiverà per permettere agli Enti locali di intraprendere un percorso verso la sostenibilità energetica ed ambientale sintetizzato nell’iniziativa comunitaria “Patto dei Sindaci” che rappresenta la vera sfida politica europea al cambiamento climatico.

medclima1

Gli strumenti

E’ stato sviluppato uno strumento innovativo, su piattaforma webgis, per supportare i Comuni e gli Enti pubblici, in genere, nella gestione, nel monitoraggio dei consumi energetici e delle relative emissioni di CO2 e nella redazione dei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile PAES, promossi dall’Unione Europea con il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors). Lo strumento, in fase di continuo sviluppo, prevede una serie di funzionalità che in linea di massima possono essere così sintetizzate:

  • una piattaforma server-client del tipo Learning Management System, con tutte le funzionalità di amministrazione/erogazione dei servizi/contenuti formativi caratteristici dei sistemi di apprendimento di ultima generazione. In questa area FAD saranno erogati i contenuti formativi riguardanti le nozioni fondamentali per la redazione di un PAES.
  • una piattaforma server-client che permette:
    • l’analisi dei consumi energetici delle singole utenze di proprietà dell’Ente e la determinazione delle emissioni di gas serra dell’Ente stesso: tale funzionalità è estendibile a tutti gli edifici e gli impianti presenti nel territorio comunale e consentire l’analisi dell’intero territorio comunale;
    • la redazione guidata del Piano di Azione per le Energia Sostenibile (PAES) valutandone gli investimenti, i tempi di ritorno e indicando all’Ente Locale le priorità di intervento;
    • di ottenere una serie di reportistica dettagliata che consente di poter introdurre nel Bilancio Pluriennale del Comune una attenta programmazione degli investimenti, al fine di ottimizzare le risorse economiche con i benefici ambientali conseguibili.
    • lo sviluppo di progetti partecipati dalla cittadinanza di bike sharing, car pooling, piani per gli spostamenti sostenibili dei cittadini,
  • un forum dedicato, accessibile ai soli utenti abilitati, che permette di avere assistenza specifica on demand sulle problematiche sia tecniche inerenti il Patto dei Sindaci che funzionali del sistema MedClima. Questo bacheca rappresenta un punto di incontro, di condivisione di esperienze, dove fare domande e ricevere risposte.
  • progettazione di un percorso di condivisione del PAES articolato su due fasi: la prima di raccolta e consolidamento dei suggerimenti e/o proposte, la seconda di condivisione, discussione e scelta. Il percorso di condivisione vedrà coinvolti: Amministrazioni locali ed altri Enti territoriali, Agenzie provinciali/ regionali, Partner finanziari, associazione di categoria/costruttori/professionisti, Fornitori di energia/utility locali, Università, Media locali, etc. Le modalità di coinvolgimento saranno:
    • una Postbox virtuale per raccogliere i suggerimenti e le osservazioni della comunità locale;
    • Workshop dedicati in cui si discuteranno le linee guida del PAES con le comunità locali.
  • La divulgazione dei risultati raggiunti attraverso l’attivazione delle azioni previste nel progetto Medclima avverrà attraverso:
    • organizzazione di workshop informativi, tenuti da consulenti ed esperti;
    • a realizzazione di Layman’s report;
    • organizzazione di un convegni in cui saranno presentati i risultati raggiunti per oogni progetto locale.

Nella figura sottostante si riporta un esempio del catasto energetico di MedClima applicato al territorio di Palermo.

medclima2

I vantaggi

  • Costituzione di una rete di Enti Locali delle Città per la promozione di iniziative rivolte al risparmio energetico, all’utilizzo delle fonti rinnovabili e, in generale, alla riduzione delle emissioni di gas serra con particolare riferimento alle condizioni climatiche dei Paesi del Mediterraneo;
  • formazione dei tecnici degli Enti Locali e della Pubblica Amministrazione, in genere, sui termi della sostenibilità ambientale e tecniche per la riduzione delle emissioni di CO2 al 2020;
  • possibilità di effettuare audits energetici degli edifici e degli impianti pubblici ed individuazione degli interventi di risparmio energetico e di utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili;
  • realizzazione di un Catasto energetico-ambientale degli edifici e degli impianti dell’Ente Locale, degli altri Enti Pubblici e anche dei privati;
  • iniziativa per stimolare accordi con gli operatori del settore energetico-ambientale per promuovere politiche condivise di efficienza energetica e tutela ambientale presso le Amministrazioni ed i cittadini;
  • utilizzo di uno strumento che consente la redazione di un Piano di Azione per le Energia Sostenibile (PAES) “partecipato” con tutti i Dipartimenti dell’Ente Locale, valutandone gli investimenti, i tempi di ritorno e le priorità di intervento da introdurre nel Bilancio Pluriennale comunale;
  • valutazione del miglioramento ambientale derivante dall’iniziativa, pubblicare i dati, inviarli al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, anche per il rispetto degli obiettivi nazionali di qualità dell’aria e del protocollo di Kyoto.